Quando il giardino non c’è…si arreda il balcone

Quando il giardino non c’è…si arreda il balcone
3.5 / 4 voti

tenda chiusura balcone

Non tutti hanno la fortuna di avere un giardino dove passare le giornate e le sere in estate sotto un bel gazebo; chi però ha un balcone può comunque ritagliarsi un angolo fresco e tranquillo dove rilassarsi e riposarsi. Il primo problema dei balconi sta però nella mancanza di privacy: i balconi sono infatti spesso esposti sulla strada, e anche quelli che danno su cortili interni sono comunque visibili da tutti gli altri appartamenti.

 

Il primo passo necessario per arredare il proprio balcone come oasi di pace, dunque, sta nel renderlo più privato. Vi sono moltissime possibilità in questo senso: una delle più professionali, ma anche costose, è costituita dall’installazione di una tenda da sole. Tenete però presente che il regolamento del vostro condominio potrebbe anche proibire questa possibilità, impedendo ai condomini di mettere delle strutture fisse che non siano state precedentemente concordate.

 

Potrete dunque installare delle più economiche tende mobili, dei pergolati fai da te e naturalmente delle coperture per la ringhiera: una copertura esteticamente molto gradevole è ad esempio la siepe artificiale di Brico Shopping, disponibile in rotolo da 3 metri x 1 metro e pronta per essere semplicemente attaccata alla ringhiera del vostro balcone. Si tratta di una struttura realizzata con un supporto rigido posteriore di rete plastica estrusa e dei tralci di foglie di edera artificiale, realizzata in modo da garantire il massimo realismo e con una densità di 800 foglie al metro quadro garantisce un’elevata copertura e una massima privacy.



siepe artificiale per balcone giardino

La confezione include anche le fascette necessarie all’installazione, che potranno comunque essere sostituite con delle comuni fascette da elettricista in caso di smarrimento o rottura. Dal momento che la siepe è divisa in quadrati 25x25cm, potrete facilmente spostare i quadrati per realizzare strisce di misura diversa, ad esempio 75 cm x 4 metri.

 

Se invece preferite un’opzione più semplice e sobria per coprire il balcone, potrete optare per il telo frangivista Supergreen, disponibile in due misure: 150×300 cm e 100x300cm. Si tratta di un telo verde realizzato in poliestere resistente, che si sistema facilmente sul balcone grazie a delle corde posizionate sopra e sotto. Rappresenta l’opzione ideale per chi vuole proteggere la propria privacy senza spendere molto e senza installare nulla di definitivo.

 

Infine, anche sul balcone bisogna pensare a come proteggersi dal sole: date le dimensioni ridotte di molti balconi che non possono sfruttare i grandi ombrelloni per esterno, l’ideale è un ombrellone salvaspazio come quello di Jago24 (VEDI COSTO), che non ha bisogno di base e può essere fissato direttamente al muro del balcone senza l’utilizzo di viti e dunque senza la necessità di bucare la facciata. Si tratta di un ombrellone rettangolare con telo in poliestere, disponibile in 7 colori: beige, blu, marrone, verde, limone, rosso e terracotta.

ombrellone per piccolo balcone

Le dimensioni sono di 228×134 cm con altezza di 2,55 metri, adatto dunque anche ai balconi più piccoli. Il palo in acciaio dal diametro di 38 mm rende la struttura leggera ma allo stesso tempo stabile e resistente a tutti gli agenti atmosferici, mentre la manovella facilita l’apertura e la chiusura permettendo all’ombrellone di rimanere chiuso senza occupare troppo spazio.

 

Ti potrebbero interessare...