Installare un gazebo in kit di montaggio

Installare un gazebo in kit di montaggio
3.6 / 5 voti

 
 

Quando arrivano le belle giornate, il tepore ed il profumo della primavera, installare un gazebo in kit di montaggio può essere una bellissima, nonché, utile idea per passare in armonia queste stupende giornate. In fin dei conti è davvero un’ottima idea, il problema consiste nel montare o costruire da “zero” il gazebo. Vediamo come farlo!

 

Gazebo in KIT Montaggio – Cosa fare?

Nel mercato, è quasi inutile dirlo, ma di modelli e Kit di gazebo con apertura rapida ce ne sono in quantità, dimensioni e gusti infiniti. Ma, come ogni cosa, il gazebo si sceglie secondo le proprie necessità e possibilità. Una volta scelto non ci resta che montarlo o costruirlo.

Tra le cose da fare per installare o costruire un gazebo, non si deve dimenticare che prima di iniziare con i preparativi di montaggio o costruzione, bisogna informarsi sulla normativa vigente nella propria città e andare a richiedere i dovuti permessi di apposizione/costruzione del gazebo (necessari se si tratta di un gazebo fisso da giardino).

Detto questo, con i permessi adatti, possiamo realizzare di tutto! Il problema è come lo vogliamo realizzare, con che spesa ed in che tempi. Possiamo rivolgerci ad un centro commerciale per il bricolage o un negozio per il “fai da te” ed acquistare un Kit Gazebo da montare in tre minuti oppure, caso opposto, andare da un falegname mostrandogli un progetto da realizzare che sarà il nostro futuro kit gazebo personalizzato.

Quale sceglierete poco importa, noi vi diamo di seguito qualche spunto e buona ragione per scegliere l’uno o l’altro.

 

KIT da montare in 5 minuti

Giusto per la cronaca, spesso e volentieri questi kit gazebo montabili in 5 minuti sono molto leggeri e maneggevoli ma, allo stesso tempo, peccano in resistenza e quindi nei periodi di disuso vanno riposti con cura in luoghi coperti, occupando spazio in casa o nel capanno degli attrezzi.

Il loro ciclo di vita non è molto lungo, solitamente non durano più di qualche anno (parliamo dei kit gazebo più economici), ma per quanto riguarda la praticità sono i migliori! Veloci nell’essere spostati e messi all’opera, con un montaggio che di manuale richiede solo il minimo sforzo.

D’altro canto c’è poi l’alternativa artigianale, che è tutta un’altra cosa.

 

Il progetto artigianale

Se invece puntiamo a qualcosa di artigianale, la cosa migliore è un progetto di gazebo in abete, un legno economico e molto resistente. Nel farci scolpire nel legno i vari componenti del kit, non dimentichiamo che una struttura di gazebo artigianale non è facilmente smontabile e sarebbe meglio pensarla come un nuovo elemento fisso nel giardino. A tal proposito, il gazebo avrà bisogno di una posizione ben salda dove potersi erigere e di una manutenzione ordinaria. Alcuni nostri consigli nella costruzione sono:

  1. Prima di montare la struttura sarebbe bene fare una base di cemento, o almeno delle mini basi per le colonne portanti. Questo per aumentare la stabilità della struttura che sul semplice terreno troverebbe solo modo per andare verso lo sfacelo;
  2. Usare per la copertura un telo coprente molto resistente o addirittura costruire un tetto con lo stesso materiale della struttura (es. legno di abete) ed impermeabilizzarlo;
  3. Il terreno/pavimento, lo si può lasciare al naturale od anche usare delle mattonelle da giardino. Giusto per differenziare l’area gazebo dal resto del giardino;

A voi la scelta!

Ti potrebbero interessare...